MELATONINA: “la fonte di giovinezza”

by on 19/05/17 at 2:07 pm

La melatonina è una sostanza prodotta  dalla ghiandola pineale, che si trova in ogni organismo sia vegetale che animale, agisce sull’ipotalamo e regola il funzionamento del ciclo sonno/veglia.

La caratteristica principale della melatonina è la sua produzione inizia quando c’è buio, ovvero la sera e la notte con un picco tra le 2 e le 4 del mattino, per poi ridursi successivamente con la luce del mattino.

La ghiandola pineale controlla la variabilità degli ormoni o ciclo circadiano, che regola le funzioni dell’organismo. Possiamo dire, quindi, che è la chiave dell’invecchiamento.

 

Melatonina

 

La produzione di questo ormone ha inizio dall’adolescenza fino a età matura, perciò nei neonati e negli anziani c’è una scarsa quantità di melatonina. É scientificamente provato che la melatonina fortifica il sistema immunitario aumentando le difese naturali, proteggendoci da malattie influenzali e da quelle legate all’invecchiamento.

I benefici della melatonina sono molteplici:

  • svolge un’azione neuro protettiva;
  • aiuta a rafforzare il sistema immunitario;
  • contribuisce alla perdita di peso: la melatonina regola indirettamente la produzione di leptina, una sostanza in grado di regolare il senso di fame e sazietà. La secrezione di leptina aumenta se si dorme un elevato numero di ore, processo garantito dalla melatonina che è in grado di prolungare il sonno;
  • regola il ritmo sonno-veglia;
  • contrasta i radicali liberi.

Molte persone fanno uso di melatonina qualche ora prima di coricarsi, evitando di assumere sonniferi o ansiolitici, proprio perché rallenta le funzioni dell’organismo conciliando quindi il sonno.

L’assunzione di melatonina può essere consigliata a chi fa voli intercontinentali e va incontro al fenomeno del jet lag (fuso orario) o a chi fa turni di lavoro notturno, in quanto è in grado di regolarizzare i bioritmi interni con i ritmi esterni.

La melatonina può essere assunta sotto forma di compresse, bustine, sciroppi. É acquistabile direttamente in erboristeria o farmacia dove verrà consigliata la dose giornaliera di assunzione.

Fino ad ora non sono stati riscontrati effetti negativi rilevanti; è importante, tuttavia, consultare il medico nel caso in cui si assume contemporaneamente altri farmaci regolatori dell’umore e per il cuore.

 

 

 

 

Comments are closed.